Che diavolo ci faccio qui ?

domenica, febbraio 10, 2008

Cose cosi e vi spiego anche l'europa.

Uno non e' che si viene a leggere il proprio blog spesso, pero' a volte succede e vede che google/blogspot gli ha censurato/cancellato l'immagine del post prima. I motivi, misteriosi. Boh.
Riusciro' a vivere lo stesso, spero.

Nel frattempo, dall'ultimo post, ho risolto il mio problema con il dente. 150 euro. Devo dire che contando tutte le volte che ci sono andato e' stato un prezzo onesto.

Comunque volevo postare in merito ad una notizia passata sul telegiornale di Arte' (canale satellitare franco/tedesco).

La nokia ha una fabbrica in germania (a Bochum), o meglio sarebbe dire aveva, perche' in quattro e quattrotto ha deciso di spostare tutto l'ambaradan in romania a Cluj-Napoca e mandare a casa i 2.300 dipendendi circa tedeschi.

Il motivo e' ovvio, un lavoratore tedesco costa alla nokia circa 2.000 euro al mese tra stipendio e contributi vari. Un dipendente romeno 200. Fate voi i conti.

Adesso avete capito perche' si e' voluto allargare il mercato comune europeo ? Non lo si e' fatto per esportare garanzie e diritti in quei paesi ma per importare tanta bella mano d'opera a basso costo.
E' la globalizzazione bellezza.
La mia proposta, speranza e' che adesso nokia adegui i prezzi dei suoi prodotti, ovvero se il costo di produzione e' stato tagliato di 10 volte che anche il prezzo dei suoi prodotti sia tagliato di 10 volte.

Intanto il governo del Nordreno Vestfalia ha chiesto a nokia di ridargli i 60 milioni di euro di contributi governativi che si erano presi per quei posti di lavoro che ora taglia.

p.s.
Non ho niente contro i romeni che hanno bisogno di lavorare e vorrebbero trovare posti di lavoro nel loro paese. Quello che vorrei e' che quei posti di lavoro avessero paghe e garanzie a livello europeo ma pare che per il futuro saranno le garanzie e gli stipendi europei ad adeguarsi a quelli romeni.

3 Comments:

  • ... è una cosa oscena che facciano passare i puri interessi di mercato per benevolismo... sono queste le notizie che dovrebbero dare ai telegiornali e non chi si sfidanza con chi...

    complimenti per il blog...

    By Anonymous Anonimo, at 17:11  

  • non penso ci sia niente di osceno in tutto ciò, è la legge del mercato... la delocalizzazione è necessaria per garantire un basso livello dei costi che sennò non permetterebbero il mantenimento di prezzi ragionevoli. D'altronde chi di voi sarebbe disposto a pagare il modello base della Nokia 150 €?!?!?

    By Anonymous gianluca, at 01:35  

  • In realta' non esiste piu' la legge del mercato come era stata intesa agli esordi.

    La legge del mercato dice che in un mercato il produttore decide il prezzo del bene, se un suo competitore propone lo stesso bene con una qualita' maggiore ad un prezzo migliore il cliente e' libero di scegliere il bene migliore al prezzo piu' basso. Il tutto spingendo il prezzo del bene a prezzi ragionevoli.

    Ora, prima di tutto, come ben si sa', sui prodotti sono stati introdotti brevetti/copyright/marchi che impediscono ad un competitor di produrre lo stesso bene con caratteristiche/forme simili.

    Inoltre la cosi detta legge del mercato si applica anche alla forza lavoro, ovvero io produttore faccio produrre la mia merce ai lavoratori che mi costano meno, il che porta un allineamento al ribasso delle paghe, perche' se in cina un operaio piglia 100 euro al mese o in pakistan 50 facendoli lavorare 18 ore al giorno bambini compresi il produttore avido i suoi prodotti li fa fare li e non si tratta piu' di un equa concorrenza, a meno che tu non sia disposto a lavorare 18 ore al giorno per 2 soldi senza pensione o copertura sanitaria.

    By Blogger jishu1972, at 09:00  

Posta un commento

<< Home